< logo
 ESTUARIO NOSTRO
          
           Associazione per la tutela del patrimonio naturale, storico nella laguna di Venezia




laguna


associazione

chi siamo

le nostre campagne

la storia

partecipare all'associazione

notizie



STORIA DELL'ASSOCIAZIONE


1 2 3 4 5 6

-Anno 1992 - Maria Francesca Tiepolo direttrice dell’Archivio di Stato di Venezia scriveva:”Il 25 maggio dell’anno scorso,in un pomeriggio assolato e ventoso,una festosa cerimonia si svolse quasi sul lembo estremo del Lido davanti all’Istituto “Stella Maris”: veniva infatti riconsegnato alle autorità ed alla popolazione il primo campione sperimentale di “murazzo”, dissepolto dalla sabbia che per lungo tempo l’aveva ammantato e nascosto a farne perdere la memoria ed ora riscoperto grazie all’Associazione “Estuario Nostro”, artefice del recupero,effettuato con la collaborazione delle Istituzioni, di Enti e di privati.”


ANTEFATTO: Nel 1978 l’Associazione “Estuario Nostro” stava compiendo alcuni rilievi nel tentativo di ricostruire la storia dell’evoluzione geografica degli Alberoni.-In località “antico faro degli Alberoni”affiorò dalla sabbia un muraglione di pietra d’Istria-In seguito ad accurate indagini condotte sulla cartografia lagunare del 1700 e grazie a preziose indicazioni fornite dalla dott.ssa Tiepolo si giunse alla conclusione che il manufatto sepolto nella sabbia altro non era che il primo esperimento di difesa a mare realizzato con ”masegni” legati fra loro da malta composta da sabbia,calce e “pozzolana” che è un materiale di origine vulcanica.-L’aggiunta di “pozzolana” crea una malta che aumenta la sua presa al contatto con l’acqua del mare.-Questa proprietà consentì di abbandonare il criterio di costruzione dei muraglioni a difesa delle onde su palificate , creando direttamente nell’acqua marina le fondazioni dell’argine di difesa e connettendo solidamente fra loro i blocchi di pietra.